10 Cose Che Non Sapevi sui Fantini dei Cavalli da Corsa

28 Gennaio 2024 Pubblicato da Lascia il tuo commento

C'è molto di più sui fantini dei cavalli da corsa di quanto si possa immaginare. Guardandoli correre in pista o in TV, sembra così facile vincere. Come in tutti gli sport professionali, però, c'è molto dietro le quinte.

Ecco una lista di 10 curiosità sui fantini che forse non conoscevi.

1. Non C'è un Limite Massimo di Altezza per un Fantino, Ma Essere Piccoli Aiuta

I fantini possono essere alti quanto vogliono, purché riescano a mantenere il peso richiesto per i cavalli che montano.

Nonostante non ci sia un limite di altezza, i fantini più alti faticano di più a mantenere il peso, soprattutto con l'avanzare dell'età.

Questo ha portato il due volte campione irlandese di corse piatte Donnacha O’Brien, alto quasi 1,82 m, a ritirarsi a soli 21 anni per diventare allenatore di cavalli da corsa come il padre Aidan e il fratello maggiore Joseph.

L'altezza media dei fantini varia da 1,47 m a 1,67 m. La statura conta, ma oltre ad essere piccoli, i fantini devono essere forti per controllare i loro cavalli.

2. Il Fantino Più Alto di Sempre Misurava 2,31 m

L'ex giocatore NBA Manute Bol ha provato a essere un fantino in una gara di beneficenza in Indiana. Alto 2,31 m, è il fantino più alto mai registrato.

In Australia, il compianto Stuart Brown, morto a 43 anni e alto 1,87 m, ha comunque ottenuto vittorie in sella.

Patrick Sankey, un fantino britannico di 2,01 m, ha vinto una corsa in Galles, ma era sovrappeso di quasi 80,75 kg.

Questo evidenzia le difficoltà che i fantini più alti incontrano rispetto ai loro colleghi più bassi. Più sei alto, più è difficile mantenere il peso. I fantini più alti sono chiaramente svantaggiati.

Come ha scoperto Donnacha O’Brien, l'abilità e il talento non ti proteggono dall'aumentare di peso con un certo tipo di fisico.

3. Non Ci Sono Restrizioni di Altezza, Ma i Fantini Devono Pesare un Determinato Peso

Il peso richiesto a un fantino è determinato dalle condizioni della corsa.

Ci possono essere pesi fissi o, se il cavallo corre in una gara handicap, il peso del fantino è determinato dalla valutazione del cavallo rispetto agli altri concorrenti.

Il cavallo con la valutazione più alta porta il peso più pesante. Se un fantino pesa meno del dovuto dopo una corsa, viene squalificato. Ma non sono solo i fantini a essere pesati.

Anche la sella, l'attrezzatura e il panno del cavallo devono essere portati nella stanza di pesatura. Il peso di tutto questo equipaggiamento viene aggiunto a quello del fantino.

I fantini possono risultare sovrappeso, ma questo non è visto come un problema.

Ci sono delle tolleranze per i fantini amatoriali e condizionali che possono sottrarre dal peso fissato. Queste partono da 4,5 kg e si riducono a intervalli dopo che un fantino ha vinto un certo numero di corse.

Una volta che hanno 75 vittorie in sella, si dice che un fantino di corse a ostacoli abbia esaurito il suo vantaggio e non possa più togliere peso supplementare dal dorso del suo cavallo.

Nelle corse piatte, i fantini apprendisti possono arrivare fino a 95 vittorie, che è più generoso.

In Francia, alle fantine è permesso di richiedere un vantaggio di genere e, sebbene possa sembrare sessista, questo le mette in vantaggio rispetto ai loro colleghi maschi.

Non ignorare mai le tolleranze di peso quando scommetti su una corsa di cavalli, poiché questa conoscenza potrebbe darti un vantaggio.

4. I Pesi dei Fantini nelle Corse Piatte e a Ostacoli Sono Diversi

I fantini nelle corse piatte devono pesare notevolmente meno dei loro colleghi che corrono a ostacoli.

La struttura del peso per le corse piatte, in cui non si saltano ostacoli, può scendere fino a 51 kg.

Considerando la sella e l'attrezzatura, un fantino piatto deve pesare circa 49 kg per raggiungere il peso minimo.

Nessun cavallo nelle corse piatte dovrebbe portare più di 63,5 kg. Nelle corse di cavalli National Hunt a ostacoli, tuttavia, 63,5 kg è il peso minimo stabilito.

Il peso massimo raramente supera i 76 kg, sebbene nelle corse di caccia agli amatori i fantini possano avere fino a 79 kg. Per le corse National Hunt si usano panni di sella più pesanti, spesso con fogli di piombo nella fodera.

Anche includendo il peso dell'attrezzatura, è ancora importante che i fantini a ostacoli mantengano la forma fisica.

La statura aiuta, ma poiché i pesi non sono così estremi rispetto alle corse piatte, i fantini National Hunt potrebbero avere carriere più lunghe, a patto che rimangano senza infortuni.

5. I Fantini Mantengono Meno del 10 Percento delle Vincite di una Corsa

Dopo aver rischiato la vita e l'incolumità in sella ai loro cavalli in una corsa, i fantini non sono esattamente ben compensati per il loro lavoro.

Nelle corse a ostacoli, che dopotutto sono più rischiose delle corse piatte, il cavaliere riceve tra l'8 e il 9 percento del montepremi.

Si guadagna poco più di un allenatore di cavalli da corsa, con i proprietari che incassano la maggior parte delle vincite, circa l'80 percento.

Molti sono abbastanza gentili da dare un bonus ai maniscalchi, ai fantini e ai garzoni.

Nelle corse piatte, la percentuale è ancora più bassa per i fantini, con meno del 7 percento in media che va al cavaliere vincente.

Con il premio in denaro per i piazzati, indipendentemente dal codice, il cavaliere ottiene un misero 3,5 percento. Non c'è da stupirsi che si impegnino tanto per far vincere i cavalli!

Ci sono anche spese, commissioni degli agenti e molte altre detrazioni prese dai fantini.

Quindi, non sono così benestanti come si potrebbe pensare, e il rischio di infortunio supera le ricompense poiché i cavalieri non guadagnano quando sono costretti a stare fuori dalle corse.

6. L'Uso della Frusta da Parte dei Fantini Ha Regole Rigide e Limiti

Questo è un argomento controverso, ma le autorità delle corse di cavalli hanno sempre preso in considerazione le preoccupazioni delle associazioni per il benessere degli equini riguardo all'uso della frusta da parte dei fantini.

Ci sono regole chiare da seguire e punizioni severe per qualsiasi cavaliere che le infranga.

In una corsa piatta, un fantino non può usare la frusta imbottita di schiuma e ammortizzata ad aria fatta di materiale sintetico più di sette volte.

Se lo fanno, incorreranno in una multa e/o una sospensione per uso eccessivo. I commissari di gara guardano anche alla forza con cui un fantino usa la frusta.

Nelle corse a ostacoli, il limite massimo è di otto volte.

Il posto corretto per usare la frusta è sui quarti posteriori di un cavallo da corsa, mai sui fianchi.

Se un cavallo non risponde alla frusta, uno degli scopi espressi per il suo uso, allora un fantino deve considerare il benessere del suo cavallo.

7. Ai Fantini dei Cavalli Non è Permesso Scommettere

Le autorità delle corse vedono molto male i fantini che scommettono ed è considerato una grave violazione delle regole.

Possono essere inflitte lunghe squalifiche, con Hayley Turner sospesa per tre mesi dopo essere stata scoperta a scommettere mentre ancora deteneva una licenza per correre.

Questa è una punizione lieve in confronto.

In Australia, c'è un divieto obbligatorio di due anni per qualsiasi fantino scoperto a violare le regole sulle scommesse.

Questo agisce come un forte deterrente e le autorità australiane non hanno paura di essere ancora più severe con le punizioni.

I commissari di gara di Racing NSW hanno bandito Adam Hyeronimus per tre anni quando lo hanno trovato colpevole di aver infranto le regole. Aveva scommesso due volte 500 dollari australiani su cavalli che aveva montato, quindi scommettere su se stesso si è rivelato controproducente.

Le autorità devono essere severe su questo perché i fantini hanno informazioni privilegiate.

8. Centinaia di Fantini Sono Morti o Hanno Subito Infortuni Che Cambiano la Vita a Causa delle Corse di Cavalli

Le corse di cavalli sono uno sport pericoloso e, sebbene i decessi siano fortunatamente rari, infortuni che cambiano la vita e morti accadono.

Tutti i fantini sono tenuti a indossare un casco protettivo, ma più di 100 cavalieri in Nord America sono morti a causa di infortuni nelle corse dal 1950.

Gli studi mostrano che i tassi di mortalità dei fantini in California sono diminuiti significativamente dopo il 1980.

Sebbene molto sia stato fatto nei paesi in cui le corse di cavalli sono popolari, il rischio per entrambi gli atleti, equini e umani, non può essere ridotto del tutto.

Come in ogni sport, c'è sempre la possibilità di subire infortuni.

I protettori per il corpo sottili, che i fantini possono richiedere come parte della loro attrezzatura, sono diventati più comuni nelle corse negli ultimi anni per proteggere la colonna vertebrale.

9. Non Vedrai Molti Cavalieri Oltre i 40 Anni

Poiché diventa più difficile controllare il proprio peso con l'avanzare dell'età, molti fantini decidono di terminare la loro carriera in sella dopo i 40 anni.

È raro che i cavalieri continuino oltre i 50 anni, sebbene ci siano eccezioni notevoli.

Il leggendario fantino britannico di corse piatte Lester Piggott è uscito dal ritiro all'età di 54 anni. Come il cavaliere americano Bill Shoemaker, ha vinto la sua ultima corsa in sella a 58 anni.

Questo è al di là della portata della maggior parte dei fantini, tuttavia, con la fine dei 30 o i primi anni '40 l'età in cui la maggior parte decide di terminare la loro carriera.

Il cavaliere della Hall of Fame degli Stati Uniti Mike Smith, il giapponese Yutaka Take e il membro della Hall of Fame Qipco Frankie Dettori stanno ancora montando nei loro 50 anni.

10. L'Uguaglianza di Genere Ha Ancora Molta Strada da Fare

Le corse di cavalli sono in gran parte dominate dagli uomini.

Ci sono eccezioni notevoli, ovviamente, e molto è stato fatto per mettere in evidenza le fantine negli ultimi anni.

Dalla svolta di Lizzie Kelly con una corsa di Grado 1 su Tea For Two a Kempton, passando per la vittoria di Bryony Frost in una grande corsa al Festival di Cheltenham, i record di Holly Doyle in Gran Bretagna e Rachael Blackmore che ha fatto la storia nel 2021 come la prima donna a vincere il Grand National: c'è molto da ispirare.

Tuttavia, molte di queste grandi vittorie sono notevoli perché sono le prime per le donne. Ci sono ancora così poche fantine. Quando si è chiesto alle fantine, spesso hanno espresso di sentirsi discriminate.

Con una così forte presenza maschile tra proprietari, allenatori e colleghi nella sala delle pesate, esse si sentono intimorite nel parlare apertamente contro molestie o bullismo.

Il mondo delle corse di cavalli è indietro rispetto alla curva delle pari opportunità.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *