LA STORIA DEL CASINO: DALLA NASCITA ALLA MITICA LAS VEGAS

15 Maggio 2021 Pubblicato da Lascia il tuo commento

Las Vegas è da sempre la casa del casino e del gioco d’azzardo. Ma non è proprio in quel luogo che è nata la prima casa da gioco. Ripercorriamo insieme la storia del casino, dalle origini fino a quello che conosciamo oggi.

SAPPIAMO DOVE È NATO IL PRIMO CASINO?

Già in epoca medievale è possibile trovarsi di fronte ai primi casino se si pensa al concetto di baratto di quel periodo. Infatti, le baratterie, erano l’unico luogo in cui si poteva “giocare d’azzardo”.

A differenza di come credono in molti, la storia del casino non ha avuto inizio a Monte Carlo o a Las Vegas. La nascita delle prime case da gioco risale al lontano 1638, proprio in una città italiana, ossia Venezia. È proprio lungo il Canal Grande che apre il Ca’ Vendramin, il primo casino del mondo. Il Ca’ Vendramin è considerato un esempio di architettura in stile patrizio-rinascimentale.

Questo è anche la residenza dei Dogi e l’ultima dimora del grande Richard Wagner. Oggi invece è uno dei casino più famosi al mondo in cui sono presenti numerosi giochi, dai tavoli americani a quelli francesi, insieme ad un gran numero di slot machine.

Qui sono presenti molte stanze colorate insieme ad un giardino dove ognuno di noi può tentare la fortuna con diversi giochi. Ti parlo di Punto Banco, Caribbean Poker, Blackjack, Midi Trente et Quarante, Chemin de Fer, Fair Roulette e Roulette Francese.

La storia del casino cresce con l’oasi del gioco d’azzardo: benvenuti a Las Vegas

La città di Las Vegas, in Nevada, è una delle mete di numerosi turisti e di coloro che viaggiano per raggiungere il Messico. Quando si pensa a Las Vegas sicuramente, la prima cosa che ci viene in mente, sono slot machine e la vita notturna ricca di luci sfavillanti. È proprio per questo difatti che è diventata una delle città più famose al mondo. Scopriamo insieme qualcosa in più sulla “città che non dorme mai”.

Nel 1946 apre le porte il primo casino da Bugsy Siegel, uno dei nomi legati alla malavita che da vita al primo hotel casino di Las Vegas: il Flamingo Hotel. Da quel momento in poi la città fu consacrata al gioco trasformandosi, con il passare degli anni, nella capitale mondiale del gioco d’azzardo

Nel corso della storia del casino, numerosi sono quelli che hanno contribuito alla sua fama. Tra questi possiamo trovare il Bellagio inaugurato nel 1998, il Caesars Palace aperto nel 1966, il CityCenter Las Vegas attivo da meno anni in quanto nasce nel 2009 e l’Excalibur Hotel and Casino dal 1990.

Storia del casino Las Vegas

Dalle mani dei gangster alle compagnie legalizzate, la crescita di Las Vegas non passa inosservata agli occhi della più grande organizzazione criminale degli Stati Uniti, ossia la Mafia. Infatti si dice che anche Al Capone abbia puntato gli occhi su questa città, per costruire il suo personale casino.

Las Vegas inizia a conoscere la mafia quando il famoso gangster Bugsy Siegel entra in azione. Così, nel 1946, egli apre un Resort ispirato al glamour ed ai lustri di Hollywood con il nome di Flamingo. Al suo fianco prende posto un trafficante di droga, Meyer Lansky, che gli diede la possibilità di ingrandirsi con la realizzazione di un hotel ed un casino ancora più grande. Stiamo parlando di El Rancho. Siegel fu costretto ad aprire il Flamingo in anticipo e, per riuscire a farlo in tempo, ruba molti soldi al sindacato controllato dalla mafia. Inoltre, nel momento in cui il casino inizia ad avere problemi, fu lo stesso Siegel a pagare con la sua vita.

Negli anni ’50 la malavita di Chicago raggiunge anche le strade di New York che, molto presto, diventa una città gestita dai gangster. Lo scopo è quello di ottenere quante più azioni possibili all’interno dei numerosi casino presenti. Così ha ottenuto sempre e comunque una fetta degli affari. Inoltre le mosse malavitose contribuiscono anche all’introduzione di grandi personaggi nei casino come Elvis Presley e Frank Sinatra. Con il passare degli anni, il controllo della malavita nella città è diminuito. Infatti nel 1966 viene adottato un approccio diverso per il check-out da parte di Hughes.

Egli infatti, invece di restituire le sue chiavi, compra l’hotel spendendo 300 milioni di dollari per acquistare anche alcuni dei nomi più influenti. In questo modo le grandi Corporation riescono a prendere il controllo della città. Proprio grazie alle idee di Hughes il casino si trasforma del tutto. La storia del casino cambia totalmente e, nel 1989, la vecchia concezione è del tutto abbandonata.

Per conoscere altre curiosità ed eventi storici ti consigliamo di leggere la certificazione di sicurezza e legalità ADM e la storia del colosso Leo Vegas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *