LA STORIA DELLA LOTTERIA: COME È NATA, DALLA CINA ALL’ONLINE

2 Luglio 2021 Pubblicato da Lascia il tuo commento

Oggi in Italia tutti coloro che hanno raggiunto la maggiore età possono giocare alla Lotteria, nei centri autorizzati dall’amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato. Nonostante ciò, quando si parla della storia della lotteria e di come è nata, non si può non ricordare la Lotteria Italia che avviene una volta all’anno all’interno di uno dei canali televisivi più famosi di sempre.

Una cosa che sicuramente non tutti sanno e che l’origine di tutte le lotterie appartiene alla dinastia cinese Han, avvenuta nel 200 a.C. 

LA LOTTERIA NELLA STORIA

Sembra che la prima forma di lotteria sia di appartenenza cinese, molto più precisamente legata alla dinastia Han la quale ha governato tra il 206 a.C. ed il 220 d.C.. Pare che gli imperatori, proprio per finanziare grandi opere come la Grande Muraglia Cinese, crearono un gioco di stato molto simile alla lotteria che conosciamo oggi.

La prima versione di lotteria in Italia risale al 9 gennaio 1449 a Milano. In quell’occasione, in piazza Sant’Ambrogio, c’è stata un’estrazione che ha come scopo quello di rimpinguare le casse della Aurea Repubblica Ambrosiana, svuotate a causa della guerra contro Venezia.

Anche se, nell’epoca Romana, sembra che i romani hanno avuto l’abitudine di organizzare delle vere e proprie lotterie durante i festeggiamenti in onore di Saturno. In seguito furono organizzate numerose altre iniziative del genere, con lo scopo di sistemare le opere pubbliche. Attraverso l’unificazione del Regno d’Italia, nel 1932, è nata la prima lotteria moderna in cui il governo ha assunto il monopolio del Lotto e di tutte le lotterie.

La prima lotteria nella storia dedicata ai poveri ci fu nel 1466 a Bruges. Solo 50 anni dopo, nel 1520, il re di Francia Francesco primo ha realizzato un editto che ha autorizzato le lotterie insieme alla loro organizzazione in 5 ruote in cui potevano essere coinvolte diverse città tra cui: Lione, Parigi, Bordeaux, Strasburgo e lilla.

In Inghilterra è invece necessario attendere fino al 1567, anno in cui la regina Elisabetta prima autorizza la Lotteria in Inghilterra. I fondi raccolti con questo gioco sono utilizzati per la ristrutturazione di 5 porti inglesi.

Dal 1957 in poi quella più famosa è la Lotteria Italia, un evento legato al gioco dell’estrazione in onda su Rai 1. Inizialmente il costo del biglietto è di 500 lire mentre il premio è di 100 milioni di lire. Oggi invece è necessario spendere €5 ed avere la possibilità di partecipare all’estrazione di €5.000.000.

lotteria storia e come è nata

Con l’avvento della tecnologia, anche le lotterie sono sbarcate su internet. Ognuna di queste rispecchia comunque il meccanismo della prima lotteria, in cui si acquista un biglietto e si aspetta l’estrazione di quello vincente.

In Europa tra il ‘400 ed il ‘600

Parlando della storia della lotteria e di come sia nata, le prime lotterie europee risalgono ad oltre 500 anni fa. Tra il 1400 ed il 1600 in Europa si diffuse questa moda.

Infatti, nel 1465, in Belgio vengono organizzate molte lotterie i cui ricavi sono utilizzati per costruire diverse opere. Luoghi pubblici, cappelle, canali ed ospizi. Nel 1498 in Portogallo nasce una lotteria “Umanitaria” ed i ricavati sono devoluti ai cittadini più poveri. Una cosa molto importante da sapere è, che i premi, non sono in denaro introdotti solo nel 1530 nella famosa lotteria di Firenze.

Nonostante ciò, nel 1567, la regina Elisabetta I d’Inghilterra offre anche dei premi in vasellame ed arazzi oltre a quelli in denaro. Con il passare degli anni, i sovrani di tutta Europa iniziano a provare un amore profondo per i giochi ed alla speranza di vincite di questa portata.

Inoltre sono considerati come degli ottimi metodi per raccogliere fondi per lo stato. Nel 1539, re Francesco I di Francia, ha organizzato una lotteria necessaria per riempire le casse dello Stato. Stessa cosa che ha fatto anche il sovrano Giacomo I di Inghilterra nel 1612. In tale occasione avvenne una cosa molto strana, in quanto la stessa chiesa anglicana è riuscita a vincere due dei 3 premi messi in palio dalla lotteria di Giacomo I.

Un altro sovrano europeo ha inventato una lotteria nazionale nella storia. Nel 1776 Luigi XV infatti ha fondato la “Loterie Nationale de l’École Militare”, dichiarando così illegali tutte le altre lotterie. In questo modo ha dato vita ad un monopolio anticipando così il concetto di lotteria nazionale.

Altre 2 sono le lotterie considerate le più longeve. Stiamo parlando della lotteria olandese nata nel 1727 e della Lotaria Nacional Santa Casa da Misericórdia de Lisboa, istituita nel 1783.

La lotteria non è la sola che vanta una storia fatta di curiosità ed aneddoti. Leggi anche della nascita del Backgammon o di Perudo, il gioco dei dadi in Pirati dei Caraibi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *