MOLLY’S GAME, LA PROFESSIONISTA DEL GIOCO D’AZZARDO

27 Agosto 2021 Pubblicato da Lascia il tuo commento

Nel 2017 uscì nelle sale di tutti i cinema il film Molly’s Game. Questo racconta la vera storia di Molly Bloom, una professionista nel gioco d’azzardo, recitata egregiamente sul grande schermo da Jessica Chastain. 

Per diversi anni Molly è stata un’imprenditrice che non si è fatta troppi scrupoli nel mondo del gioco e delle scommesse. Particolarmente nel poker giocato dalle celebrità. Infatti nel 2013 è stata persino arrestata per i suoi affari.

CHI ERA MOLLY BLOOM

Molly Bloom è nata nel 1978 in Colorado. Il padre era un professore psicologo mentre la madre era una sportiva professionista. È proprio quest’ultima che ha trasmesso a Molly la passione per lo sci. Non riuscendo a qualificarsi per le Olimpiadi, la ragazza sceglie di laurearsi in scienze politiche.

Nel 2004 inizia a gestire le partite di poker, come vera e propria professionista del gioco d’azzardo, presso il famoso night club per vip The Viper Room a Los Angeles. Soltanto tra il 2007-2008 Molly capisce quale business ha di fronte e decide così di mettersi in proprio. Inizia così ad organizzare partite di poker all’interno di case private e di hotel di lusso.

Ci sono state volte in cui alcune mani sono arrivate persino a 4 milioni di dollari. Tra i giocatori che frequentano maggiormente le sale da gioco di Molly troviamo Leonardo DiCaprio, Matt Damon, Macauley Culkin e Ben Affleck. Nomi dal grande ed altisonante eco nel mondo dello spettacolo.

A seguito della crisi del 2008 decise di spostarsi a New York, posto in cui i controlli sono molto più ferrei. Nel 2010 Infatti riceve la sua prima multa da parte del fisco per le sue attività da professionista nel mondo del gioco d’azzardo. Multa che si aggira intorno ai 120.000$. La causa è stata quella di non aver pagato le tasse sui tornei di poker e sul gioco d’azzardo che aveva organizzato.

La situazione peggiora decisamente nel 2011 a causa di un giocatore implicato in una truffa. Attraverso l’indagine persino Molly Bloom è stata arrestata nel 2013 finendo in un giro di estorsione, riciclaggio di denaro sporco, gioco d’azzardo illegale e frode. la professionista aveva subito un duro colpo. Tutte queste accuse le hanno fatto ottenere una reclusione in galera pari a 10 anni. Si dichiara quindi colpevole di aver iniziato il gioco d’azzardo illegale a New York nel 2009. Così, a marzo del 2014, chiede di patteggiare per un anno di libertà vigilata insieme a 200 ore di servizio civile.

È proprio nello stesso anno che la donna pubblica la sua autobiografia, intitolata Molly’s Game: The True Story of the 26-Year-Old Woman Behind the Most Exclusive, High-Stakes Underground Poker Game in the World. E da questa esperienza nasce persino un lungometraggio.

Molly Bloom, professionista e vero business d’azzardo

Molly bloom professionista gioco d'azzardo

A causa della sua riservatezza, proprio come una vera professionista nel mondo del gioco d’azzardo, sappiamo ben poco sui personaggi che hanno partecipato agli home games più ricchi di Hollywood. Messi in piedi proprio da Molly Bloom.

Lo scopo della donna è stato quello di proteggere sempre i suoi clienti, anche se dopo l’inchiesta dell’ FBI del 2012 ha parlato delle sue partite private e di coloro che vi hanno partecipato. Stiamo parlando di nomi del calibro di:

  • Matt Damon
  • Ben Affleck
  • Leonardo DiCaprio
  • Tobey “Spiderman” Maguire
  • Alex Rodriguez, campione di baseball

Nonostante la fuga di notizie, all’interno del film di Aaron Sorkin, non si parla di nessun nome famoso durante la durata del film. In seguito però è stata la stessa Molly Bloom a rivelare qualche dettaglio in più durante un’intervista in cui ha parlato di Leonardo DiCaprio e di Toby Maguire.

Per quanto riguarda Leonardo DiCaprio la donna afferma che lui non era un grande gambler, ma che si recava a quelle partite soltanto perché il suo amico Tobey insisteva per averlo accanto a sé al tavolo verde. Moltissimo invece ha rivelato sul conto di Tobey Maguire.

La professionista del gioco d’azzardo inizia ad affermare che non era una persona molto generosa nel momento in cui doveva dare le mance. Era uno dei migliori giocatori, ma che non sapeva assolutamente perdere.

Inoltre continua affermando che amava molto giocare a poker e si concentrava solo ed esclusivamente sulla vittoria. Il rapporto tra Molly e Tobey non era dei migliori, in quanto è stato proprio un errore dell’attore a fare in modo che Molly decidesse di lasciare Hollywood.

L’imprenditrice ha poi svelato che questa esperienza è stata molto eccitante e, allo stesso tempo, malsana. Difatti molti erano i soldi che ogni sera passavano da una mano all’altra. Per lei questo era un vero e proprio business che l’ha fatta diventare una professionista affermata nel gioco d’azzardo. Tutti i giocatori non erano interessati ad acquistare oggetti, ma solo ed esclusivamente a vivere delle esperienze uniche ed eccitanti.

Infine Molyi ha raccontato poi anche di una partita nella quale vi era un buy-in iniziale di $250.000. Ma che soltanto i giocatori potevano ricaricare quanto volevano senza limiti. In una solo notte ha visto un giocatore perdere ben 100 milioni di dollari.

Visto che abbiamo parlato di celebrità ai giochi di Molly, leggi le storie di Leonardo DiCarpio alle prese con il casino e del gioco incontrollato di Tobey Maguire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *