QUANDO LA LUDOPATIA BUSSA ALLA PORTA: I SEGNALI

23 Agosto 2021 Pubblicato da Lascia il tuo commento

A volte capita di non riuscire a resistere alla tentazione, sia che si tratti di un dolce che si ha davanti o all’acquisto di un oggetto. Lo stesso vale per il gioco d’azzardo. È proprio il non riuscire a resistere alle tentazioni il primo dei segnali che riguardano la ludopatia, una malattia che ha poi come conseguenza il gioco patologico.

COSA È LA LUDOPATIA, TRA SEGNALI E CONSEGUENZE PIÙ COMUNI

Nel momento in cui si fa riferimento alla ludopatia si deve sapere che si parla di una vera e propria dipendenza dal gioco d’azzardo. Questo può anche essere considerato come sinonimo di gioco d’azzardo patologico. Quest’ultima è una patologia, abbreviata con l’acronimo G.A.P., il termine tecnico con il quale è indicato. Ma come riconosci i segnali della ludopatia? Vediamo di scendere nel particolare della situazione.

All’interno di ognuno di noi è possibile trovare la nostra parte fanciullesca, nella quale si può godere delle cose belle della vita e restare sempre curiosi di scoprire ed imparare. È molto importante che questa parte venga controllata e che non sfoci in un eccesso esagerato. 

La tendenza all’eccesso ed insofferenza verso i limiti sono proprio quegli elementi che ci rendono umani. Molto probabilmente uno dei compiti più difficili per noi adulti è quello di esprimere il nostro lato infantile. Nel gioco questo è amplificato. Facendo attenzione di non andare verso l’autodistruzione e quindi iniziare a capire i segnali che possono nascere, che poi sfociano nella ludopatia.

Ed è proprio questo che i giocatori d’azzardo patologici non riescono a fare, controllarsi e saper riconoscere i segnali. La maggior parte di loro ha un temperamento impulsivo che utilizzano per prendere decisioni avventate.

Questi inoltre tollerano poco ciò che gli accade intorno e hanno molto spesso difficoltà a trovare soddisfazione nelle cose. In poche parole si tratta di soggetti che vanno alla ricerca di piaceri immediati, perciò non sanno frenarsi quando la ludopatia si manifesta con i primi segnali.

Persone del genere sono attratte dal rischio, dall’eccitazione, dalla probabilità di arricchirsi molto velocemente come conseguenze della ludopatia. Un elemento che caratterizza i segnali di un gioco d’azzardo patologico. A causa di tutto ciò si ottiene l’effetto contrario, in quanto questi ne diventano schiavi.

Ludopatia segnali e conseguenze

Molto spesso è possibile ascoltare notizie di persone che si sono rovinate a causa del gioco d’azzardo non controllato. Basti pensare a quegli uomini o donne che entrano in un’agenzia di scommesse con gli ultimi risparmi, decidono di chiedere un prestito o che stanno divorziando dal partner proprio a causa dei debiti accumulati nel tempo.

Ora è il momento di capire come riconoscere un nemico così particolare come il gioco d’azzardo patologico.

Come riuscire a riconoscere il nemico

Riconoscere la ludopatia, grazie a dei segnali, non è così semplice come possa sembrare in prima battuta.

Ecco quindi 5 particolari a cui devi far caso per capire se ti trovi di fronte ad un soggetto ludopatico.

  1. Cambiamenti improvvisi del carattere

Un giocatore ludopatico trascorre molto tempo a pensare al gioco, alle vincite ed alle perdite. Questo è molto spesso assente o distratto, ma può capitare che si incanti davanti alla Tv. In altri momenti può apparire eccitato e loquace, proponendo alla famiglia dei progetti dispendiosi come una lunga vacanza fino all’acquisto di una nuova casa. A volte appare molto triste e pessimista, oppure molto nervoso e che sembra essere alla ricerca di un pretesto per litigare.

  1. Cambiamento di abitudine

Improvvisamente sceglie di trascorrere le serate fuori casa oppure esce ad orari alquanto strani. Potrebbe affermare di trascorre molto tempo al lavoro anche se non è vero, oppure esce durante il weekend. Nel caso in cui le sue abitudini sono cambiate sostanzialmente, è possibile che la causa sia proprio il gioco.

  1. Peggioramento delle finanze familiari senza motivi apparenti

Molto spesso i ludopatici sono coloro che all’inizio ottengono una grossa vincita. Questo è soltanto l’inizio in quanto, sappiamo bene, che il banco vince sempre. Allora inizia una lotta in cui si insegue una vittoria che non arriverà mai. I soldi necessari per far quadrare i conti familiari iniziano a scarseggiare. Nel momento in cui si va a chiedere spiegazioni, il giocatore ludopatico si difende con giustificazioni abbastanza verosimili ma che in realtà sono del tutto false.

  1. Possiede troppi soldi in alcuni periodi

Nel gioco d’azzardo a volte la fortuna sorride anche se è proprio questo che illude i giocatori ludopatici. Il tutto facendo sì che il gioco possa essere considerato come una vera e propria fonte di reddito. Nel caso in cui inizia ad avere tra le mani molti più soldi del normale, è possibile che sia diventato un giocatore ludopatico.

  1. Negazione del suo coinvolgimento al gioco anche di fronte a delle prove dirette

Sarà egli stesso a giustificarsi, affermando che non si tratta di un vizio ma soltanto di un passatempo occasionale. Ed è in questo caso che la sua reazione rivelerà la verità. Il suo comportamento cambierà improvvisamente, apparirà molto più nervoso proprio perché ha capito di essere scoperto. Potrà persino assumere un atteggiamento aggressivo, oppure rimarrà fermo senza dare nessuna spiegazione.

Dopo aver visto i segnali che riguardano la ludopatia, scopri come alcune celebrità sono riusciti a vincerla come Pupo e Marco Baldini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *