17 Regole Non Scritte del Poker che Ogni Giocatore Dovrebbe Conoscere

10 Gennaio 2024 Pubblicato da Lascia il tuo commento

Avere una buona comprensione dell'etichetta e delle regole non scritte del poker migliorerà il gioco e l'atmosfera al tavolo per tutti, e potrebbe anche aiutarti a vincere di più.

Ci sono molti comportamenti da fare e da evitare in questo contesto, quindi oggi voglio riassumere un insieme completo di regole non scritte del poker per i giochi dal vivo.

Non Fare Angle Shooting

L'angle shooting è quando un giocatore compie un'azione intenzionale ed eticamente discutibile per trarre vantaggio da giocatori meno esperti o da una situazione al tavolo. È una delle cose più disdicevoli che puoi fare giocando e si presenta in molte forme diverse.

Sebbene non sia strettamente considerato barare, l'angle shooting rappresenta una cattiva etichetta e una mossa che dovresti evitare.

È impossibile menzionare tutte queste mosse, descriveremo quelle più comuni, così saprai cosa evitare.

Ricorda che nel poker, come in ogni gioco, mantenere un comportamento corretto e rispettoso è fondamentale non solo per l'integrità del gioco, ma anche per garantire un'esperienza piacevole per tutti i partecipanti.

Esempi Comuni di Angle Shooting nel Poker:

  • Cercare di Vedere le Carte Coperte di un Altro Giocatore: Questo comportamento non solo è sleale, ma anche contro le regole del gioco.
  • Agire Intenzionalmente Fuori Turno: Questo può confondere gli altri giocatori e alterare il corso del gioco.
  • Nascondere le Fiches di Alto Valore: Questo crea l'illusione di avere uno stack più piccolo, ingannando gli altri giocatori sulla tua reale forza.
  • Contare le Fiches o Spostarle Vicino al Centro: Fare finta di voler chiamare per vedere la reazione dell'avversario è una tattica ingannevole.
  • Dichiarare Verbalmente “Rilancio” e Poi Mettere Solo Fiches per Chiamare: Sapendo che il dealer ti costringerà a rilanciare, questo può dare l'illusione di non avere una mano forte.
  • Affermare di Avere una Mano Vincente allo Showdown Quando Non è Vero: Questo può indurre gli avversari a scartare le loro carte, alterando ingiustamente l'esito della mano.

Durante un torneo, si è assistito a un incidente in cui un giocatore ha dichiarato di avere il “nuts” cioè la miglior mano possibile. L'altro giocatore ha scartato la sua mano solo per scoprire che il primo giocatore non aveva nulla.

Tuttavia, poiché aveva gettato la sua mano nel mucchio di altre carte, la decisione è stata di assegnare il piatto al primo giocatore. Piuttosto ingiusto, vero?

Non dovresti mai cercare intenzionalmente di ingannare qualcuno per farlo fare ciò che vuoi o per rivelare informazioni aggiuntive. Gioca il tuo gioco e sii leale con gli altri.

Mai Fare Slow Roll

Il “slow rolling” è considerato uno dei comportamenti peggiori nel poker, quindi dovresti evitarlo a tutti i costi.

Questo avviene quando sai di avere la mano migliore ma rifiuti di mostrarla tempestivamente, dando all'altro giocatore l'illusione di poter vincere.

Se lo fai per mascherare le tue carte mentre sei ancora nel mezzo della mano, non si tratta di slow rolling.

Tuttavia, quando l'azione arriva allo showdown, o metti tutte le tue fiches con il “nuts” (la miglior mano possibile), dovresti rivelare la tua mano invece di far credere al tuo avversario di essere in vantaggio.

Si tratta di una questione di semplice rispetto e buona etichetta nel poker.

Non Sprecare Tempo

Odioso quando i giocatori impiegano più tempo del necessario, anche per decisioni semplici.

Non mi riferisco a situazioni in cui hai davvero bisogno di pensare. Dovresti prenderti tutto il tempo necessario quando sei in un grande piatto o hai una decisione difficile da prendere, considerando diverse opzioni per trovare la mossa più redditizia.

Tuttavia, ci sono molti giocatori che costantemente impiegano troppo tempo per ogni singola mossa. Impiegano un minuto per decidere se rilanciare o passare pre-flop e, dopo aver fatto perdere tempo a tutti, spesso finiscono per scartare la mano.

È fastidioso, quindi non farlo.

Inoltre, alcuni giocatori tendono a perdere molto tempo fingendo di avere una decisione difficile post-flop quando sono sicuri di voler passare. Se sai che passerai, fallo semplicemente.

Non c'è bisogno di fingere di pensare alla tua decisione solo per sembrare più intelligente o costruire la tua immagine, perché onestamente a nessuno importa.

Inoltre, non dovresti impegnarti in altre attività mentre sei in gioco. Non perdere tempo usando il telefono, guardando la TV o chiacchierando con qualcuno quando è il tuo turno di agire. Puoi fare tutto ciò dopo aver passato.

Tutto ciò rallenta solo il gioco e ti fa giocare meno mani all'ora, il che si traduce in minori profitti.

Quindi, non è solo maleducato, ma danneggia anche i tuoi guadagni a fine giornata.

Non Chiamare il Tempo a Meno che Non Sia Necessario

Se pensi che qualcuno stia impiegando troppo tempo per prendere una decisione, puoi chiedere al direttore del torneo (floorman) di limitare il loro tempo, una procedura nota come “chiamare il tempo” (calling the clock).

Di solito, al giocatore viene dato un tempo di 60 secondi per agire dopo che qualcuno ha chiamato il tempo su di lui.

Raramente è un grosso problema, ma ho visto giocatori farlo troppo presto, non dando agli avversari la possibilità di riflettere su una decisione.

Tratta sempre i tuoi avversari con rispetto e dà loro la possibilità di pensare quando devono prendere una decisione importante che riguarda una grande parte del loro stack.

Chiama il tempo solo quando le cose stanno sfuggendo di mano, e un altro giocatore sta pensando molto più del normale in quella particolare situazione o sta deliberatamente perdendo tempo.

Agisci Sempre al Tuo Turno

Dovresti dichiarare la tua mossa solo quando è il tuo turno di farlo. Se hai un giocatore davanti a te che sta ancora pensando, non annunciare mai la tua azione.

Agendo fuori turno, fornisci a quel giocatore informazioni aggiuntive, il che è davvero ingiusto per gli altri al tavolo e estremamente maleducato.

Potresti rovinare l'intera mano!

So che i giocatori generalmente non fanno questo di proposito, ma purtroppo molti commettono questo errore “per sbaglio”, il che è comunque colpa loro.

Per evitarlo, assicurati di seguire attentamente la prossima regola.

Presta Attenzione all'Azione

Se presti sempre attenzione a ciò che sta accadendo al tavolo, puoi facilmente evitare di agire fuori turno.

Inoltre, velocizzerai il gioco, il che è sempre un vantaggio aggiuntivo.

Non essere quel giocatore che dimentica sempre di mettere l'”ante” al centro del tavolo o che ascolta musica e perde costantemente ciò che dice il dealer.

Anche se non è contro le regole ufficiali, è in qualche modo irrispettoso verso gli altri, quindi dovresti cercare di evitarlo.

Inoltre, se la tua concentrazione è lontana dal tavolo e non riesci a seguire l'azione, è quasi garantito che perderai informazioni importanti che potrebbero aiutarti a prendere decisioni migliori.

Quindi, ancora una volta, non solo è fastidioso per gli altri, ma danneggia anche il tuo tasso di vincita.

Rimani in Silenzio se Non Sei nella Mano

Un altro esempio di cattiva etichetta nel poker è parlare quando non sei nella mano.

Questo può distrarre gli altri giocatori e rivelare informazioni, anche se non è tua intenzione.

Non dovresti solo evitare di parlare con i giocatori che sono ancora in gioco, ma anche di chiacchierare con altri al tavolo.

Questo può complicare drasticamente il processo decisionale e distrarre i giocatori.

Lo stesso vale per discutere della situazione, parlare di range, dimensioni delle puntate, posizioni o qualsiasi altra cosa relativa alla mano.

Conserva queste osservazioni per te stesso, almeno fino a quando la mano non è terminata.

Non Rivelare le Tue Carte Mentre Gli Altri Stanno Ancora Giocando

Anche se tutta l'azione è conclusa e vedi giocatori andare all-in, non dovresti dichiarare la tua mano.

Potrebbe essere allettante condividere ciò che avevi quando vedi un rilancio stretto come un flip e sai quali carte hai scartato.

Tuttavia, nessuno vuole sapere che ha meno possibilità di vincere, quindi lascia che si concentrino sulla mano e tieni queste informazioni per te.

Detto ciò, rivelare la tua mano quando i giocatori sono già all-in non è la cosa peggiore che puoi fare.

In ogni caso, non dovresti rivelare NESSUNA informazione sul tipo di mano che hai scartato.

Ciò significa che non dovresti reagire in alcun modo al flop dopo aver passato la tua mano, anche se avresti ottenuto una mano forte.

Non Mostrare la Tua Mano a Nessuno Durante il Gioco

Anche se sei seduto accanto al tuo amico che ha già passato, non dovresti mai rivelare la tua mano perché potrebbe involontariamente rivelare la forza della tua mano o cercare di darti un consiglio.

Allo stesso modo, non dovresti mai cercare di dare consigli o chiederli. Questo è contro le regole ufficiali del poker.

Gioca le tue mani individualmente, senza aiuto esterno.

Se non segui questa regola, potresti essere costretto a passare o addirittura ricevere una penalità.

Rispetta Sempre Gli Altri Giocatori

Sii sempre educato con i tuoi avversari.

Poiché è probabile che tu passi almeno un paio d'ore con gli stessi giocatori in un ambiente dal vivo, avere un buon rapporto e far sentire tutti benvenuti è una normale cortesia.

Inoltre, è un fatto provato che i giocatori tendono ad essere più indulgenti con qualcuno che apprezzano, quindi puoi addirittura trarre vantaggio economico semplicemente essendo gentile e chiacchierando con i tuoi avversari.

È anche molto importante trattare con rispetto i giocatori nuovi. Anche se commettono errori, agiscono fuori turno o mostrano le loro carte quando non dovrebbero, molto probabilmente non lo fanno apposta.

Ricorda la tua prima volta al tavolo. Sono sicuro che nemmeno tu sapevi tutto!

Se vedi qualche incomprensione, spiega le regole e fai sentire a loro agio i nuovi giocatori.

Se dai filo da torcere a un giocatore nuovo, potrebbe non tornare più, e non vuoi essere in partite dove non arrivano nuovi giocatori. È solo buon senso.

Dovresti anche evitare di dare la tua opinione su come avresti giocato la mano o cosa dovrebbero fare diversamente la prossima volta. Tieni per te queste considerazioni.

Anche se il tuo avversario non è un novellino, non dovresti rimproverarlo o comportarti in modo scorretto, indipendentemente da ciò che fa.

Tutti conoscono le famose rimproverazioni di Phil Helmuth o Tony G negli anni, ma pensi che siano state utili?

Se questo non è sufficiente a convincerti, potresti essere espulso dal gioco per cattivo comportamento, o almeno non essere più invitato.

Quindi, tratta sempre gli altri giocatori con rispetto, indipendentemente da come giocano o da ciò che fanno al tavolo.

Rispetta Sempre il Dealer

Mi sfugge il motivo per cui alcuni giocatori non rispettano i dealer. Queste persone stanno semplicemente svolgendo il loro lavoro, che, ad essere onesti, è piuttosto difficile.

Devi capire che non controllano l'esito della mano, e non è colpa loro se il tuo avversario vince un grande piatto.

Litigare con il dealer non ti aiuterà in alcun modo.

Ovviamente, anche loro commettono errori di tanto in tanto, ma questo non è un motivo per trattarli male.

Invece, se noti un tale errore, spiegalo educatamente e chiedi loro di correggerlo. Se ciò non funziona, puoi sempre chiamare il direttore del torneo (floorman) e spiegare la situazione a lui.

Cerca di evitare che le tue emozioni prendano il sopravvento.

Ad essere onesto, mi piacerebbe vedere regole più severe riguardo a questo problema. Molti giocatori spesso esagerano mancando di rispetto ai dealer o incolpandoli per le cattive carte che ricevono.

Questo comportamento rende tutti a disagio al tavolo e rovina il divertimento.

Non Lamentarti delle Sconfitte

Lamentarsi delle sconfitte sfortunate è di per sé ridicolo, eppure molti giocatori amano farlo.

Anche se qualcuno ottiene un 2-outer sul river e ti porta via un grande piatto, non è una ragione per iniziare a condividere quanto sei sfortunato e affermare che perdi sempre in situazioni simili.

Tutti subiscono queste sconfitte di tanto in tanto.

Se ti lamenti costantemente delle tue sconfitte sfortunate, dimostri di non capire come funziona il poker. Per non parlare del fatto che appare ridicolo.

Inoltre, stai rivelando informazioni sul fatto che sei in tilt e che probabilmente giocherai in modo subottimale in futuro, il che può costarti molto denaro nel lungo periodo.

Metti le Fiches Più Valide Davanti

Nascondere le fiches di alto valore dietro quelle di valore inferiore è considerato un comportamento non etico.

Può facilmente trarre in inganno gli altri giocatori e creare un ambiente di gioco spiacevole, quindi dovresti cercare di evitarlo.

Inoltre, non dovresti coprire il tuo stack di fiches con le mani o bloccarlo in qualsiasi altro modo. Mantienilo sempre visibile in modo che gli altri giocatori possano prendere decisioni informate.

Tuttavia, se il tuo stack è chiaramente visibile e qualcuno ti chiede quante fiches hai, non sentirti obbligato a rispondere.

Se non vuoi rivelare informazioni parlando, lascia che sia il dealer a rispondere a questa domanda, oppure il tuo avversario può contarle osservando il tuo mucchio di fiches.

Non Cercare di Insegnare agli Altri Come Giocare

È estremamente fastidioso quando qualcuno cerca di insegnare agli altri come giocare a poker.

Anche se sai che qualcuno ha commesso un errore, non ha senso sottolinearlo (a meno che non sia un principiante assoluto) o prenderlo in giro.

Ognuno gioca come preferisce, e se continuano a fare errori, è anche meglio per te.

Quindi, come per molti punti che abbiamo già menzionato, non solo agisci in modo non etico, ma riduci anche le tue vincite allo stesso tempo.

Non Fare Hit and Run

Se stai giocando a cash game, non essere il giocatore che fa “hit and run”.

Questo avviene quando qualcuno vince un grande piatto all'inizio della loro sessione, poi si alza e se ne va subito.

Lo stesso vale per vincere un piatto molto grande più tardi nella sessione.

Questo comportamento infastidisce sia i giocatori ricreativi che i giocatori regolari. Ma, più importantemente, non ti impedisce di perdere quei guadagni in seguito, quindi è in realtà abbastanza inutile.

Devi capire che ogni mano è un evento separato, e se incassi quelle vincite e ti siedi a un altro tavolo, puoi facilmente perderle anche lì.

Certo, puoi argomentare di non voler giocare con stack molto alti, ma questo è più una scusa che una ragione valida.

Ci saranno probabilmente casi in cui devi lasciare il gioco e capita di vincere proprio prima di farlo, ma cerca di non farne un'abitudine.

Non Gettare le Fiches nel Piattino

Don't splash the pot.

Questa è una citazione ben nota dal famoso film sul poker “Rounders”, dove Mike chiede a Teddy KGB di non “splashare” il piatto e riceve una risposta “gentile”.

Tuttavia, ci sono motivi legittimi per cui non dovresti mai farlo.

Prima di tutto, è irrispettoso nei confronti del dealer e richiederà tempo aggiuntivo per contare la tua puntata.

Inoltre, può portare a molti malintesi perché può essere difficile identificare esattamente quanto sia stata la puntata.

Quindi, non “splashare” mai il piatto e evita possibili problemi.

Non Esultare Troppo

Esultare troppo può essere molto fastidioso. Sii felice, ma con moderazione.

In più, chiediti se ti piacerebbe vedere qualcuno prenderti in giro dopo aver bluffato in un grande piatto.

Immagino di no, quindi non farlo agli altri.

Anche se non conosci tutte le regole, si riduce semplicemente al buon senso. Sii rispettoso con gli altri giocatori e lo staff, non rivelare informazioni quando non stai giocando e non disturbare gli altri giocatori nel processo. Questo non solo garantirà che tu abbia un'esperienza migliore nel gioco, ma aumenterà sicuramente anche il tuo tasso di vincita.

Quindi, dopotutto, forse vale la pena essere un gentiluomo al tavolo da poker?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *