Un Anno di Scommesse Sportive: Analisi e Tendenze del 2023

27 Febbraio 2024 Pubblicato da Lascia il tuo commento

Nel 2023, il panorama delle scommesse sportive in Italia ha continuato a mostrare una crescita significativa, sia nel settore online che in quello terrestre. Ecco una rivisitazione dell'articolo originale, mantenendo le informazioni chiave ma esprimendole in modo unico.

Crescita nel Settore Online

Il settore delle scommesse online ha registrato un incremento della spesa del 12,5% rispetto al 2022, raggiungendo 1,5 miliardi di euro. Anche la raccolta ha visto un aumento, passando da 11,1 a 13 miliardi di euro, segnando così un +15,1%. Tra gli operatori, Lottomatica si è distinta come leader, con una crescita annuale del 42,3% e una quota di mercato del 18,6% sulla spesa e del 15,5% sulla raccolta. Altri operatori come Sisal e Snaitech hanno mostrato performance positive, con incrementi rispettivamente dell'11,8% e del 2,7%.

Dinamiche nel Settore Terrestre

Per quanto riguarda le scommesse fisiche, il 2023 ha visto una leggera crescita della spesa, che si è attestata a 929,8 milioni di euro (+0,8% rispetto al 2022), e un aumento della raccolta a 5,1 miliardi di euro (+3,9%). Lottomatica ha dominato anche in questo settore con una quota di mercato del 33,1% sulla spesa e del 32% sulla raccolta. Altri operatori come Snaitech ed Eurobet hanno registrato buone performance, con incrementi significativi della spesa.

Tendenze e Variazioni di Mercato

Il mercato ha visto anche l'ascesa di nuovi operatori come E-Play24, Giocondabet, Sportbet e ScommesseItalia, che hanno registrato aumenti notevoli. Al contrario, marchi come Pokerstars e Betclic hanno subito cali nelle loro quote di mercato. Nel comparto delle scommesse terrestri, aziende come Newgioco e Vincitù hanno mostrato i maggiori incrementi, segnalando potenziali cambiamenti futuri nel panorama delle scommesse in Italia.

Questo riassunto offre una panoramica aggiornata e rivisitata delle tendenze e delle performance nel settore delle scommesse sportive in Italia nel 2023, evidenziando la crescita continua e le dinamiche competitive tra gli operatori.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *